Una poesia di Nina Cassian

martedì 11 marzo 2014







Faccia a faccia

Aspettavo questo istante, faccia a faccia,
in viaggio verso una meta che ci separa;
faccia a faccia, con sembianze di violenta reciprocità,
le mani consumate dal sangue che non osano baciarsi,
gli abiti che non ambiscono tendere al rosso,
le bocche aggirate dalla parola,
che porta giorno e sera sulle cose.
Eccoci dunque, faccia a faccia, allontanarci
con tutta l’incomprensione di cui siamo capaci,
in un’avversione per la specie tale che
quando il treno ci getta l’ uno nelle braccia dell’altro
ci si rivela la morte,
come forse capitò ai mammut
nel fare il balzo all’era successiva.
***
da “C’è modo e modo di sparire” – Nina Cassian – traduzione di  Anita Natascia Bernacchia e Ottavio Fatica - Adelphi - 2013

8 commenti:

Mia Euridice ha detto...

Non conosco questa poetessa.
Grazie per averle dato spazio e voce.

Kate ha detto...

Come al solito, non conoscevo questa poetessa. Grazie per avermela fatta scoprire.

Ps. Passa dal mio blog, c'è un post che ti riguarda ;)

Ettore Fobo ha detto...

@Euridice

Nina Cassian è una poetessa rumena che quest’anno compirà 80 anni. Vive esule a New York da diversi anni e scrive anche in inglese.

Ettore Fobo ha detto...


Grazie, Kate, per il premio e la considerazione, mi fa molto piacere, però scusami se anche stavolta non darò seguito alla catena. Un caro saluto.

diogene senza l'anima? ha detto...

Poesia notevole. Cercherò in libreria questa poetessa, che neanch'io conoscevo.

diogene senza l'anima? ha detto...

Nella conclusione intravedo forse un'eco esistenzialista: la libertà "neantisante" di Sartre o la percezione del nulla di Heidegger (e di tutto l'esistenzialismo).

Ettore Fobo ha detto...

@Diogene

E’ davvero un bel libro. Da leggere. Le implicazioni filosofiche di questa poesia ne rafforzano la bellezza.

Ettore Fobo ha detto...


In uno dei precedenti commenti ho commesso un errore, Nina Cassian nel 2014 compirà 90 anni. Scusate.