Una poesia di Nicanor Parra

domenica 25 ottobre 2020


 


Il Premio Nobel

Il Premio Nobel per la Lettura
lo dovrebbero dare a me
che sono il lettore ideale
e leggo tutto ciò che trovo:

leggo i nomi delle strade
e le insegne luminose
e le pareti dei bagni
e i nuovi elenchi dei prezzi

e la cronaca nera
e i pronostici del Derby

e le targhe delle auto

per un tipo come me
la parola è una cosa sacra

signori membri della giuria
che ci guadagno a mentirvi
sono un lettore incallito
leggo tutto – non salto
neppure gli annunci economici

certo che ora leggo poco
non dispongo di molto tempo
ma cavolo se ho letto
per questo chiedo che mi diate
il Premio Nobel per la Lettura
al più presto impossibile

 

da L’ultimo spegne la luce”- Nicanor Parra-  traduzione e cura di Matteo Lefèvre -  Bompiani - ottobre 2019

 

 

6 commenti:

Andrea Sacchini ha detto...

Bellissima. Da lettore accanito di libri (una media di 70/80 all'anno) mi sento autorizzato pure io a mettermi in lizza per il premio Nobel per la Lettura :-)

Ettore Fobo ha detto...


Sì Andrea, grazie. Nicanor Parra è un grande poeta, originale, ironico, corrosivo.

sinforosa c ha detto...

Bella e adatta a tutti coloro che fanno della parola scritta una loro passione e professione.
sinforosa

Ettore Fobo ha detto...


Verissimo, Sinforosa. Si tratta di una passione, a tratti di un’ossessione, sebbene benefica, perché leggere tutto è essere curiosi di tutto. La parola è l’essenza dell’uomo e la parola scritta la più grande delle magie.

Maria ha detto...

Deliziosamente coraggioso...e ci ricorda che saper ascoltare vale quanto parlare....

Ettore Fobo ha detto...


Nicanor Parra era noto per la sua ironia corrosiva e, come hai notato tu, per il coraggio e l’originalità, aggiungerei. In questa poesia prevalente è questa leggerezza svagata. Leggere significa porsi in ascolto, verissimo. Buona domenica, Maria.