Una poesia di Antonietta Cianci

mercoledì 11 maggio 2022

Descrizione: https://mail.google.com/mail/u/0/images/cleardot.gif



Ti scrivo da qui

dai margini 

del mio Meridione stanco

Sotto la pioggia di aprile

in attesa del fiore di maggio

di una vita possibile

del salto

del passaggio

 

Ti scrivo 

respirando l'odore

dell'asfalto bagnato

pervasa dalle esalazioni

di una terra che non sa farsi madre

 

Ti scrivo

ostinata e fradicia di speranza

perché la resa non appartiene 

al mio viaggio

 

Aspettami

sto tornando

nell'aria limpida 

delle nostre valli

di un solo anno

più vecchia e più stanca.

 ***

 

 

da "Il disordine degli abbandoni"- Antonietta Cianci -  Transeuropa edizioni 2022

 


 

0 commenti: